Nicosia (EN)

NicosiaNicosia vanta antiche origini. Sotto i Normanni raggiunse il periodo del massimo splendore. Cara ai sovrani che in essa amarono soggiornare, fu presente con due delegati al Parlamento Generale di Foggia, su invito di Federico II.
Nonostante le gravi cri­si dovute ad epidemie ed a calamità naturali, la città non si arrese mai. Nel corso dei secoli ospitò artisti di chiara fama la cui presenza è documentata dalle opere che abbelliscono chiese e palazzi. Scultori come Antonello Gagini, i fratelli Li Volsi, Quattrocchi e pittori come Borremans, Velasco, Randazzo e Mirabella contribuirono ad impreziosire questo centro dell’entroterra, che riesce a trasmettere ai suoi visitatori quel senso di serenità che si raggiunge solo quando arte, natura e sensibilità della gente armonicamente si fondono.
nicosia-soffitto-ligneo21Splendide chiese (la Cattedrale di San Nicola, con l’antico tet­to ligneo dipinto, S. Francesco di Paola, S. Calogero, S. Maria Maggiore, con la cinquecentesca icona di Antonello Gagini e una Madonna col Bambino attribuita al Laurana, S. Antonio Abate, SS. Salvatore con il suo portico in puro stile romanico da cui si ammira l’intero panorama di Nicosia, la chiesa di San Vincenzo Ferreri con gli affreschi del Borremans, la chiesetta del Carmine con un magnifico tabernacolo in legno intarsiato di madreperla ed avori e le tele seicentesche dello Zoppo di Gangi) ed eleganti palazzi nobiliari, per cui è stata denominata la città dei 24 Baroni (Palazzo Vescovile, Palazzo Motta di S. Silvestro, Palazzo Orino, Palazzo La Via, Palazzo Speciale) sono le caratteristiche di Nicosia, che offre ai visitatori anche paesaggi stupendi, prodotti genuini ed un’ottima cucina, ingredienti questi che con­tribuiscono a rendere qui una vacanza impareggiabile.


Nicosia (EN) – video

Advertisement

Comments are closed.